La prima sera   Leave a comment

La prima sera siamo… timidi.

E’ come se cercassimo di non farci notare troppo. Credo che Shock sia un po’ più spaventato di me all’idea che i vigili ci mandino via, ma non sembra per vergogna o paura per qualcosa di personale.

E’ che il RISPETTO è importante. Non vogliamo invadere o calpestare, o imporre.

Come si fa a catturare l’attenzione senza essere invadenti?

…idea!

Facciamo un salotto.

Sugli scalini della piazzetta “Due palme” di Palau, cominciamo a preparare il nostro salottino.

Passa un bambino, ci guarda incuriosito.     “Vuoi sentire una storia?”      “Sì.”

Chiama un amico, poi un altro, altri tre ne arrivano.

E questa sera racconteremo per loro, che vanno e vengono e ogni tanto vanno a farsi una corsa e poi quando tornano vogliono stare vicini vicini a sentire la storia. Anzi, ne raccontano qualcun anche loro.

Due ore e mezza volano via. Sono andati a chiedere qualche sono andati a chiedere qualche soldino ai loro genitori, perché hanno visto il cartello, e tr le varie storie abbiamo raccontato la nostra. Missione compiuta! =)

Paola.

SalottinoCantastorie

SalottinoCantastorie

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: